NaviCare: l’app che aiuta i pazienti ad orientarsi negli ospedali del Gruppo Ospedaliero San Donato

Everyware sviluppa l’app per l’Istituto Ortopedico Galeazzi in grado di guidare i pazienti.

I navigatori satellitari possono condurci con semplicità da una città all’altra, oppure farci localizzare i punti d’interesse di un centro storico a noi sconosciuto, tutto vicoli e piazzette. Perché allora non applicare lo stesso principio agli spazi chiusi, specialmente se ampi e dotati di una struttura articolata? Succede ad esempio all’IRCSS Istituto Ortopedico Galeazzi, il primo in Italia per numero di protesi ortopediche impiantate ogni anno. Da maggio 2018, l’ospedale mette a disposizione di pazienti e visitatori l’app di navigazione indoor NaviCare, sviluppata in collaborazione con la startup Everyware.

Nata nel 2015 da un team di imprenditori esperti di tecnologie mobile e di Internet of Things, Everyware è specializzata in servizi di prossimità innovativi, che si basano su sistemi di localizzazione e sull’analisi dei Big Data.

Studiando le caratteristiche e le esigenze del Galeazzi, la Start-up ha messo a punto l’applicazione NaviCare. Disponibile sia per dispositivi Android, sia per iOS, l’app individua la posizione degli utenti tramite beacon e sensori all’interno dell’ospedale, li accoglie e li guida tra corridoi, sale d’attesa e ambulatori con la sua mappa interattiva. Attraverso NaviCare si può ad esempio conoscere il percorso più breve, rispetto alla propria posizione, per raggiungere un reparto o una determinata stanza, ma anche individuare altri punti d’interesse come bar o bancomat. Notifiche push inviate direttamente allo smartphone dell’utente gli comunicano in tempo reale eventuali informazioni rilevanti o personalizzate. 

Non solo: l’app consente di effettuare il check-in automatico al proprio ingresso nella struttura, ottenere informazioni sugli orari, prenotare e pagare visite e prestazioni. Il tutto migliorando anche il livello di sicurezza dell’edificio e delle aree circostanti, grazie alla possibilità di monitorare – in maniera ovviamente rispettosa della privacy – accessi e presenze. 

Cos’è NaviCare e come funziona

NaviCare è un’applicazione per smartphone che consente la navigazione all’interno di edifici e spazi chiusi, offrendo un’esperienza analoga a quella di un navigatore tradizionale. Progettata in maniera specifica per l’ambiente ospedaliero, non si limita a guidare l’utente all’interno della struttura, ma fornisce servizi aggiuntivi ottimizzati per questo contesto.

Il funzionamento di Navicare si basa su due componenti, un trasmettitore e un ricevitore, cioè lo smartphone dell’utente. I trasmettitori Bluetooth – tecnicamente chiamati Beacon – segnalano la propria presenza con un identificativo codificato mediante onde radio a bassa potenza. Grazie all’applicazione, lo smartphone che riceve l’input è in grado di estrapolare la posizione dell’utente in relazione al codice del beacon più vicino. Questa posizione è visualizzata su una mappa che rappresenta fedelmente il piano dell’edificio nel quale l’utente si trova.

Non solo: mantenendo un database di posizioni note, come un ambulatorio o un particolare reparto ospedaliero, è possibile avviare la navigazione con il percorso disegnato sulla medesima mappa, calcolato con sofisticati algoritmi di ottimizzazione dei percorsi, che tengono conto anche della preferenza tra scale e ascensori.
L’app si integra inoltre con il sistema di prenotazioni dell’ospedale e consente di tracciare la posizione degli asset e delle apparecchiature medicali presenti nella struttura.

Nel primo caso, il paziente può visualizzare sullo smartphone l’elenco delle prestazioni a lui associate, avviando, se necessario, il relativo percorso di navigazione; nel secondo gli operatori professionali e il personale abilitato sono in grado di ottenere in tempo reale la posizione su mappa di un qualsiasi dispositivo al quale è stato preventivamente associato un beacon.

I vantaggi di NaviCare

Dopo una fase pilota iniziata a ottobre 2017 in un’area limitata dell’Istituto Galeazzi e durata poco più di sei mesi, NaviCare è stata estesa a tutti e nove i piani della struttura. Il periodo di test ha dato risultati assai positivi sia dal punto di vista degli utenti, sia da quello dei medici e dei responsabili logistici dell’ospedale.

I pazienti e i loro visitatori hanno apprezzato la maggiore accessibilità della struttura, dimostrandosi più propensi a ricorrere nuovamente ai suoi servizi, mentre i loro tempi di spostamento sono diminuiti in media del 10%. Per il personale del Galeazzi, l’introduzione di NaviCare si è tradotto in una riduzione del tempo speso quotidianamente per assistere gli utenti nell’identificazione del percorso corretto, anziché nel lavoro di cura: 150 minuti al giorno, secondo le rilevazioni, presso gli ambulatori, che salgono a 165 in prossimità del centralino.

INTERVISTE

Laura Di Dio – Direttore Operativo dell’IRCCS Galeazzi

Perché NaviCare?

“Abbiamo deciso, un anno fa, di creare questa app per orientare i nostri pazienti all’interno dell’ospedale. Vogliamo che si sentano accolti sin dal loro ingresso. Con NaviCare non è l’utente a dover perdere tempo per chiedere informazioni, siamo noi a fornirle tempestivamente e ogni volta che ne ha bisogno”. 

Quali sono i vantaggi per il paziente?

“Grazie a NaviCare, l’utente è più autonomo nel raggiungere i punti di suo interesse. La user experience ospedaliera diventa più confortevole sotto tutti i punti di vista.”

Brunello Binetti – Cofondatore e Amministratore Delegato di Everyware

Quali opportunità può offrire Everyware al settore della Sanità?

“Quello della sanità è un settore in continua evoluzione…

NaviCare ha altre possibili funzioni?

“Ora che siamo arrivati alla fase operativa, siamo fiduciosi di poter fare ulteriori passi avanti, verso una seconda fase che prevede ulteriori servizi ai pazienti e ai dipendenti dell’ospedale”.

Ad esempio?

“Stiamo sperimentando l’utilizzo dell’app anche per tracciare la posizione dei diversi asset all’interno dell’ospedale. Una funzione particolarmente utile per medici e infermieri, ma anche per chi si occupa di manutenzione, perché permette di sapere in tempo reale dove si trova una determinata apparecchiatura oppure di scaricare il manuale d’uso.”

Anche tu come l’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi vuoi ottimizzare l’esperienza dei tuoi utenti e migliorare il tuo business?